Lunedì 23 maggio 2022 ore 22:52 Totale 844 testi di cui 756 di Tecnica di Fotografia.
119691
 
Tecnica di Fotografia
Dizionario
di ternimi tecnici Fotografici
 

Una simpatica storiella trovata nel web, sulle fototessere. Davvero molto carina!

e-mail Contattaci

 


FILL-IN
È una tecnica che consiste nell’illuminare artificialmente (per esempio con un flash elettrico) un soggetto in piena luce allo scopo si schiarire le ombre e finalizzata a ridurre il contrasto del soggetto.

Filtri
(Fot.). I filtri fotografici sono degli elementi in vetro o altro materiale otticamente trasparente, che si applicano agli obiettivi di una fotocamera (o tramite adattatori) per correggere la qualità della luce nella fotografia in bianconero (filtri di contrasto) o a colori (filtri di correzione, conversione) o ridurne l’intensità. L’uso dei filtri nella ripresa digitale può essere emulato al computer o in fase di ripresa sempre via software con le fotocamere che lo consentono

Filtri
(Dig.). Talvolta chiamati Effetti, sono funzioni matematiche applicate ad un’immagine per fornire un effetto specifico, come sfocatura, distorsione, contrasto, bassorilievo o altri di tipo artistico.Si tratta di un'utilità software per modificare un'immagine, cambiando il valore di certi pixel, e creare effetti speciali.

Filtri creativi
n esecuzioni diversissime consentono di creare effetti speciali in ripresa senza difficoltà. Si possono ottenere immagini multiple, ripetute, parzialmente sfocate, colorate, parzialmente colorate, effetti nebbia o arcobaleno, ecc. Il risultato non è sempre eccezionale

Filtri di contrasto
Tutte le pellicole bianconero ortocromatiche o pancromatiche (ma lo erano di più in passato) sono esageratamente sensibili al blu. L'uso di un filtro giallo ad esempio, riducendo la sensibilità al blu consente alle nuvole bianche di risaltare sul cielo. I filtri arancione, rosso e verde funzionano da barriera più o meno intensa per i colori diversi da quello del filtro impiegato, mentre lasciano passare totalmente il proprio colore, col risultato che esso risultera con un tono di grigio più chiaro.

Filtri di conversione
Consentono l'impiego di una pellicola per diapositive a colori per luce diurna in luce artificiale (e viceversa) senza il rischio di ottenere dominanti. Nel primo caso si utilizza la serie 80 color ambra, fotografando con pellicola per luce artificiale in luce diurna occorrera servirsi di un filtro della serie 85 blu.

Filtri di correzzione
Consentono una correzione cromatica più fine di quella del filtri di conversione. Disponibili nelle serie 81 e 82 in tre gradazioni, consentono di raggiungere la temperatura di colore ideale. Per il miglior uso occorre servirsi di un termocolorimetro.

Filtri di sfocatura
(Dig.) Serie di filtri concepita per sfocare un’immagine o la selezione di un’immagine. Include numerosi filtri, ma quelli denominati Controllo Sfocatura (per sfocature di tipo generale) ed Effetto Movimento (per creare effetti di moto) tendono ad essere i più utilizzati.

Filtro AA
"AntiAliasing", filtro posto davanti al sensore per ridurre l'aliasing. Evita l'effetto moiré, ma riduce la nitidezza.

FILTRO CC (Compensatore di colore)
Filtro colorato di bassa gradazione. È usato per correggere lievi differenze di temperatura di colore tra illuminazione e valore per il quale la pellicola è stata tarata.

FILTRO DI COMPENSAZIONE
Permette una precisa ma limitata correzione del colore nel caso di riprese con illuminazione non perfettamente compatibile con la taratura delle pellicole.

FILTRO DI CONVERSIONE
Filtro a gradazione alquanto marcata usato per convertire le caratteristiche di emissione luminosa della sorgente in modo da poter esporre la pellicola a luce artificiale in luce diurna e viceversa. Il filtro di conversione può essere montato sulla macchina o davanti alla sorgente.

Filtro dicroico
E' il filtro, ottenuto per condensazione di vapori su una superficie trasparente (vetro o gelatina), che riflette le porzioni non desiderate dello spettro.

Filtro in gelatina
Forniti in formato (ad esempio 10x10cm) per essere usati con adattatori esistono in diversissime versioni e colori, molte di più di quelle disponibili per i filtri in vetro. Perfettamente tarati, sono abbastanza robusti e durano a lungo solo se manipolati con attenzione ed impiegati negli appositi portafiltro. Sono forniti anche in fogli di grande dimensioni da posizionare su lampade o flash da studio.

FILTRO IN GELATINA
Filtro in materiale plastico disponibile normalmente in formato rettangolare e utilizzabile con portafiltri. I filtri in gelatina sono delicati e vanno sostituiti spesso.

Filtro lowpass
vedi filtro AA (AntiAliasing) Bayer - sensore con disposizione a mosaico dei pixel dei canali RGB (il verde ha il doppio dei pixel di R e B) schema dei comuni sensori

FILTRO NEUTRO
I filtri neutri, di colore grigio, assorbono in modo identico tutti i colori permettendo di ridurre la quantità di luce che raggiunge la pellicola. Possono essere usati anche con pellicola a colori. Sono disponibili in diverse intensità.

Filtro neutro
Di colore grigio, assorbono in modo identico tutti i colori dello spettro permettendo di ridurre la quantità di luce che raggiunge la pellicola. Possono essere usati sia con pellicola bianconero che a colori.

FILTRO POLARIZZATORE
Filtro che lascia passare solo luce polarizzata. Viene fornito su una montatura girevole per poter essere ruotato in modo da bloccare la luce polarizzata in arrivo, eliminando i riflessi di molte superfici. Satura i colori e scurisce il cielo.

Filtro Skylight
Di colore leggermente rosato, taglia le radiazioni ultraviolette, ma è soprattutto utile fotografando a colori per eliminare la colorazione azzurrina delle riprese in ombra o sotto il fogliame. In pieno sole, però, rende più rosso e sgradevole il tono pelle. Non è quindi adatto come filtro di protezione anti graffi o polvere da tenere fisso sull'obiettivo.

FILTRO UV
Assorbe selettivamente le radiazioni UV presenti nell’atmosfera, in maggior quantità in alta montagna, al mare o nelle giornate piovose. Può essere usato sia con pellicole in bianconero che a colori.

Finestra di dialogo
Una finestra interattiva che si apre in un programma di fotoelaborazione quando si attivano determinati strumenti. L’utente può a quel punto regolare l’effetto dello strumento tramite la finestra stessa.

Firewire
Tipo di trasferimento di dati ad alta velocità tra periferiche (schede di memoria o hard disk esterni) ed il computer. E’ chiamata anche IEEE 1394 e iLink.

Firmware
E’ il software residente a bordo di una apparecchiatura fotografica, fotocamera, sistema di memoria o stampante che consente di svolgere una serie di funzioni tramite i menu di gestione. In diversi casi è possibile aggiornarlo per aumentare le possibilità dell’apparecchio oppure eliminare difetti che si manifestano nel corso della vita dello stesso.

FISHEYE
Obiettivo ultragrandangolare (180° sulla diagonale o in orizzontale) che produce immagini fortemente distorte. Le linee rette vengono tanto più incurvate, quanto più sono ai bordi del fotogramma.

Fisheye - "Occhio di pesce"
obiettivo con angolo di campo estremamente ampio, spesso 180°. Presenta una fortissima distorsione.

Fissaggio
Soluzione chimica che trasforma i sali d'argento non sviluppati in sali solubili. Viene utilizzato dopo lo sviluppo e prima del lavaggio finale di pellicole e carte. La funzione del fissaggio e quella di rimuovere dalla pellicola i sali d'argento ancora sensibili alla luce, per rendere perenne l'immagine d'argento sviluppata. La formulazione al tiosolfato di ammonio dei cosiddetti “fissaggi rapidi”, consente di abbreviare notevolmente i tempi del trattamento.

FLASH A LUNGO PICCO
Flash elettrico che utilizza il principio dello stroboscopio per fornire un lampo più lungo del normale. Questa emissione luminosa a impulsi (ma continua all’occhio umano) consente di poter utilizzare efficacemente un otturatore a tendina con il flash, anche con i tempi più rapidi.

Flash a lungo picco
Flash elettronico che utilizza il principio dello stroboscopio per fornire un lampo più lungo del normale. Questa emissione luminosa a impulsi (ma continua per l'occhio umano) consente di poter utilizzare efficacemente un otturatore a tendina anche con i tempi più brevi, ma con una potenza molto ridotta.

FLASH ANULARE
Flash elettronico caratterizzato da una lampada di forma circolare, da utilizzare intorno all’obiettivo della focamera. L’effetto fondamentale di questo flash è quello di fornire immagini prive di ombre. Particolarmente indicato per la macrofotografia.



Fotografia Matrimoniale
Riprese Cine Matrimoniali
Fotografia in Studio
Foto Bambini
Still Life

PENCIL ©
Copyright 1999-2022

TUTTI I DIRITTI RISERVATI
  .
   

Back to top

| Dove siamo | Contattaci | Privacy | Copyright 1999-2022 - Gorini Andrea - P.IVA 01567590409 |