Lunedì 23 maggio 2022 ore 23:32 Totale 844 testi di cui 756 di Tecnica di Fotografia.
119699
 
Tecnica di Fotografia
Dizionario
di ternimi tecnici Fotografici
 

Una simpatica storiella trovata nel web, sulle fototessere. Davvero molto carina!

e-mail Contattaci

 


AMOLED
OLED a matrice attiva.
La differenza sostanziale con uno schermo LCD è che nel display AMOLED i pixel sono in grado di emettere luce automaticamente, senza bisogno di una lampada di retroilluminazione

Analogico (Sistema)
Un sistema di misurazione e di registrazione in cui i valori in continuo cambiamento degli elementi del mondo fisico, ad esempio, suono, temperatura, luce, corrispondono in modo proporzionale a valori come le tensioni elettriche.
I segnali analogici vengono definiti in questo modo perché sono analogie della realtà

Anamorfico
Sistema ottico che produce immagini con ingrandimento diverso sulla larghezza e e sull'altezza mediante prismi o lenti cilindriche.
Utilizzato in ripresa e in proiezione per il cinemascope dove comprime le immagini lateralmente per restituirle poi sullo schermo in rapporto corretto, esiste anche in versione fotografica, con comportamento analogico

ANAMORFICO
II termine si riferisce a sistemi ottici costruiti da lenti la cui superficie non è sferica ma cilindrica e che quindi sono capaci di deformare un'immagine in modo da comprimerla in una direzione e farla entrare in un formato standard. Sono stati costruiti anche degli aggiuntivi anamorfici che producono lo stesso effetto quando sono sovrapposti ad obiettivi tradizionali. I sistemi ottici anamorfici hanno trovato larga applicazione nel campo del cinema, dove consentono di registrare sempre su pellicola larga 35mm immagini di grande ampiezza. Usando un obiettivo di proiezione anamorfico identico a quello usato in ripresa, il formato viene di nuovo espanso in senso orizzontale e si ottiene un'immagine panoramica priva di deformazioni.

Anastigmatico
A questo tipo do obiettivo, corretto quasi perfettamente per l'astigmatismo, appartiene la maggioranza degli obiettivi moderni, in pratica tutti derivati dall'obiettivo simmetrico di Gauss o dal tipletto di Taylor

Anelli di inversione
Accessori per il montaggio degli obiettivi in posizione capovolta su tubi e soffietti.
Consentono di eseguire macrofotografie e di migliorare la resa oltre il rapporto di riproduzione 1:1

ANELLI DI NEWTON
Anelli colorati che appaiono quando fra due superfici trasparenti si frappone qualcosa per cui non risultano perfettamente a contatto. Questo effetto, dovuto all'interferenza, danneggia la qualità della proiezione o la stampa quando la pellicola è inserita tra vetri.

Anello adattatore
Accessorio che consente di montare un obiettivo su apparecchi con attacco diverso, oppure di montare un filtro su obiettivi con diametro frontale differente

ANELLO D'INVERSIONE
Anello che permette di collegare ad un apparecchio reflex un obiettivo montato con l'elemento frontale rivolto verso il corpo dell'apparecchio. L'obiettivo invertito permette un maggior ingrandimento dell'immagine e una maggiore qualità in macrofotografia.

Angolo di campo
Angolo corrispondente all'ampiezza dell'inquadratura di norma misurato sulla diagonale del formato

ANGOLO DI CAMPO
Esprime in gradi il campo inquadrato da un obiettivo. Viene comunemente misurato sulla diagonale del formato. Alcuni fabbricanti forniscono anche il valore riferito alla verticale e alla orizzontale.

Angolo di copertura
Angolo corrispondente all'ampiezza dell'effettivo campo ripreso da un'obiettivo (uguale o maggiore rispetto all'angolo di campo)

Angolo di Riflessione
Angolo tra un raggio riflesso da una superficie e la perpendicolare a questa (è uguale all'angolo di incidenza)

Angolo di Rifrazione
E' quello tra un raggio di luce rifratto e la perpendicolare alla superficie del corpo rifrangente nel punto di impatto

Angolo Incidenza
Angolo tra un raggio di incidenza su una superficie e la perpendicolare a questa nel punto di incidenza

ANGSTROM
Unità di misura (simbolo A) usata per esprimere la lunghezza d'onda della luce. Equivalente a un decimilionesimo di millimetro.

Anti-Aliaising
Un ammorbidimento delle linee del soggetto per ridurre l'effetto di Aliasing (scalettatura)

Anti-Aliasing
Insieme di tecniche ed accorgimenti per ridurre l'effetto dell'Aliasing

Apertura
misura dell'apertura del diaframma di una lente, spesso espressa in f/stops.

Apertura effettiva diaframma
Diametro del passaggio luce del diaframma

Apertura Grille
E'il nome di una delle due tecnologie per la costruzione di tubi catodici nei monitor CRT. E' caratterizzata dalla disposizione dei fosfori in sottili striscie verticali, con distanze minime, generando immagini più definite e dai colori più brillanti degli schermi con tecnologia Shadow Mask.
Gli schermi Aperture Grille hanno una curvatura solamente in senso orrizzontale (come una sezione di cilindro), a differenza degli Shedow Mask che sono caratterizzati da una curvatura sferica.
Questa caratteristica permette di sviluppare schemi piatti, annullando anche la curvatura orrizzontale.
La tecnologia Aperture Grille è stata sviluppata dalla Sony negli anni 60 ed introdotta per la prima volta negli schermi Trinitron. Successivamente, allo scadere del brevetto, è stata adottata anche da altre marche.
Vedi anche Shadow Mask

APERTURA RELATIVA
Corrisponde al numero segnato sulla montatura dell'obiettivo. Si ottiene dividendo la lunghezza focale per il diametro del fascio di raggi che passano attraverso la lente (pupilla d'entrata).

Apertura relativa diaframma
L'apertura relativa del diaframma è espressa dal rapporto tra la lunghezza focale dell'obiettivo e il diametro del passaggio della luce. E' indicata con f/ o con 1:

APERTURE DEL DIAFRAMMA
Scala standard internazionale di numeri che esprimono l'apertura relativa del diaframma ad apertura variabile di un obiettivo. Ciascun cambiamento del valore di diaframma dimezza o raddoppia la quantità di luce trasmessa.

APO
Vedi Apocromatico

APO
"Apocromatico", obiettivo con correzione delle aberrazioni superiore

Apocromatico
Obiettivo corretto per l'aberrazione cromatica per tre colori; le radiazioni blu, verde e rossa sono portate a coincidere in un sol punto (un obiettivo acromatico e corretto solo sulle radiazioni blu e vedre).
Nei migliori teleobiettivi apocromatici la correzione si estende anche all'infrarosso

Apple Task
Il sistema di rete locale (LAN ossia Local Area Networking), introdotto da Apple per l'uso in ambiente Macintosh

APS
(Advances Photo Sistem)
Questo sistema fotografico è stato sviluppato negli anni 90 congiuntamente da cinque fabbriche con in testa Kodak e Fuji per rinnovare la classica pellicola fotografica del sistema 135.
La pellicola APS è anche in grado di registrare su una banda magnetica , per ogni singola immagine, i dati relativi al formato scelto, al numero delle copie richieste e ad altri informazioni particolari.
Il formato del fotogramma della pellicola APS è di 16,7x30,2mm, più piccolo del sistema 135 (24x36mm). In fase di stampa si può scegliere tra il formato H (High Definition, con con rapporto tra i lati 16:9, che che sfrutta appieno il negativo 16,7x30,2), oppure i formati ridotti C (Classic, con rapporto tra i lati 3:2, che del negativo sfrutta 16,7x25,1mm) o P (Panorama, con rapporto tra i lati 3:1, che del negativo sfrutta 9,6x30,2).
Dato che il formato del negativo APS-Cè pari a 16,x25,1mm, è molto simile alle dimensioni dei sensori delle reflex più diffuse e questo è il motivo per cui si è scelto di usare il nome APS-C, o semplicemente APS, per identificare le reflex digitali con sensore di dimensione 15,7x23,6mm (Nokon, Sony, Pentax) e 14,8x22,2 (Canon)

APS-C
sensore con formato ridotto, meno della metà del FF. Fattore crop 1.6 per Canon, 1.5 per Nikon.



Fotografia Matrimoniale
Riprese Cine Matrimoniali
Fotografia in Studio
Foto Bambini
Still Life

PENCIL ©
Copyright 1999-2022

TUTTI I DIRITTI RISERVATI
  .
   

Back to top

| Dove siamo | Contattaci | Privacy | Copyright 1999-2022 - Gorini Andrea - P.IVA 01567590409 |